#sharingmatera

Speaker

La voce dei contenuti alla XIV Convention CGM

STEFANO ARDUINI

Stefano Arduini, milanese, classe 1974, sposato, padre di tre figlie.  Giornalista professionista, dirige il mensile VITA e il sito vita.it da maggio 2018, dopo esserne stato caporedattore centrale dal novembre del 2014 (e prima ancora, dal 2008 caporedattore). In questa veste è responsabile della pianificazione degli obiettivi strategici della produzione di contenuti del gruppo. Gestisce e supervisiona i rapporti fra la redazione e le presidenze/direzioni (e responsabili comunicazione) di circa 65 organizzazioni di primo/secondo/terzo livello che costituiscono il comitato editoriale di Vita. Arriva al giornale del non profit dopo diverse esperienze all’estero (Ansa di Buenos Aires, in Argentina) e in Italia. 
Nel 2011 pubblica insieme all’allora presidente di Unicredt Foundation Maurizio Carrara “Storie di straordinaria filantropia” edito dal gruppo Sole 24 ore. Nel 2005 vince il premio giornalistico Mauro Gavinelli, riconoscimento nazionale riservato agli under 35 assegnato al miglior articolo che affronti un tema inerente all’attualità politica, economica, sociale, sportiva della Lombardia. 
Podista amatoriale, ama il calcio e tifa Juventus. 1984 di George Orwell e il Ponte sulla Drina di Ivo Andrić sono, finora, fra i suoi libri preferiti.

LEONARDO BECCHETTI

Ha conseguito il Master of Science alla London School of Economics e il PhD ad Oxford. Ordinario di Economia politicae , direttore del Master MESCI in cooperazione internazionale presso l’Università Tor Vergata. 
Leonardo Becchetti è autore di circa 470 lavori di ricerca tra pubblicazioni e working paper e di numerosi volumi divulgativi come “Neuroscettici” Rizzoli (in uscita a Febbraio 2019), “Sette passi per capire l’economia (Minimum fax), “Il mercato siamo noi” (Bruno Mondadori) “Wikieconomia” Il Mulino. 
E’ tra i primi 72 economisti nel mondo come numero di pagine pubblicate su riviste scientifiche, 14simo nella sezione di “economia della felicità e 43simo in quella su “social capital e social norms” (dati mondiali REPEC su 54901 iscritti al ranking mondiale a Dicembre 2018). 
E’ editorialista di Avvenire, blogger di Repubblica.it. Per nove anni è stato presidente del Comitato etico della Banca Popolare Etica. E’ co-fondatore Next, una rete multistakeholder che mette assieme sindacati, banche, imprese, ong sui temi della cittadinanza attiva e della costruzione di capitale sociale sui territori. E’ membro del comitato organizzatore delle Settimane Sociali E’ attualmente presidente del comitato Etico di Etica sgr.

VERONICA CHIODO

Veronica Chiodo, PhD in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Milano. La sua attività di ricerca è focalizzata sui fabbisogni finanziari delle imprese sociali, con particolare riferimento alla fase di crescita dell’organizzazione. É project manager dell’Osservatorio TIRESIA sulla Finanza ad Impatto Sociale della School of Management del Politecnico di Milano. Ha lavorato come consulente per venture capitalist, banche e organizzazioni di microfinanza per lo sviluppo di sistemi di misurazione per valutare le prestazioni di impatto sociale delle imprese sociali nella fase di screening, due dilingence e monitoraggio ex post.

STEFANO CORTESI

In UBI Banca da oltre trent’anni, ho maturato diverse esperienze in vari ambiti commerciali, sia nella relazione con clientela privata e piccole imprese, sia nell’ambito dello sviluppo prodotti. Fin dalla costituzione nel 2011 di UBI Comunità, la divisione rivolta alle realtà del Terzo Settore e dell’Economia Civile, mi occupo di intermediare relazioni con i soggetti del terzo settore e dell’imprenditoria sociale, nonché di presidiare e sviluppare il business delle organizzazioni non profit – laico e religioso – e dell’Economia Civile all’interno del Gruppo UBI nell’ambito del team centrale di UBI Comunità. Da sempre impegnato nel sociale, considero una fortuna poter svolgere un’attività in linea con la mia esperienza personale.

DAVIDE GHELLER

Responsabile Public Sector e Corporate Account, Centro e Sud Italia, Google Cloud
Laurea in Business Administration and Management tra Italia e Spagna, dopo un esperienza nell’azienda familiare, si trasferisce all’estero dove prima lavora in una start-up nell’ambito della Customer Experience (mysmark.com) e dopo un breve rientro in Italia di 1 anno lavorando in iProspect, un’agenzia internazionale di digital performance marketing. Nel 2015 torna all’estero, a Dublino, nella sede Europea di Google dove inizia a lavorare per il mercato italiano e spagnolo nell’ambito della tecnologia Cloud. Nel 2016 rientra in Italia per Google dove ricopre diversi ruoli fino all’attuale responsabile commerciale del centro e sud Italia per Google Cloud.

STEFANO GRANATA

Nato a Milano nel 1963, Stefano Granata è Presidente di Confcooperative Federsolidarietà, organizzazione di rappresentanza politico-sindacale delle cooperative sociali e delle imprese sociali, che associa 6.250 aderenti con 230mila lavoratori. Dal 2013 a giugno 2019 è stato Presidente del Gruppo Cooperativo CGM, la più importante rete di imprese sociali in Italia. Da sempre attivo come imprenditore sociale, ha iniziato la sua carriera come socio fondatore nelle cooperative Spazio Aperto e Spazio Aperto Servizi. Attualmente ricopre anche l’incarico di Presidente di Cooperjob Spa (Agenzia per il lavoro del Gruppo Cooperativo CGM) e di Abitare Sociale Metropolitano. È membro del Board di Fondosviluppo e Vice Presidente di Social Impact Agenda per l’Italia

GIUSEPPE GUERINI

Giuseppe Guerini è cooperatore sociale dal 1988, oggi presidente della cooperativa sociale di inserimento lavorativo, Ecosviluppo di Bergamo, che si occupa della gestione di servizi di igiene ambientale e rifiuti. Dal 2010 al giugno 2016 è stato presidente nazionale di Federsolidarietà, il settore di Confcooperative. Dal settembre 2010 è componente del CESE (Comitato Economico e Sociale Europeo) dove si occupa prevalentemente di Economia Sociale, mercato e innovazione.  Dal giugno 2016 è presidente di CECOP-CICOPA la confederazione europea delle cooperative industriali di servizi e delle cooperative sociali, che rappresenta circa 50.000 imprese con oltre 1,3 milioni di lavoratori in Europa.

DAFNE GUIDA

Imprenditrice sociale, filosofa e pedagogista esperta in competenze cliniche, tre figli. Gestisce come presidente del CDa e Direttrice Generale l’impresa sociale STRIPES (Studio Ricerca Intervento Pedagogia Extrascolastica) .STRIPES impiega circa 600 soci dipendenti a tempo indeterminato con un tasso di occupazione al femminile attorno all’90 %; in totale i fruitori dei servizi di Stripes sono circa 6000 persone, in prevalenza famiglie con bambini e ragazzi.
Consulente e supervisore pedagogico di scuole e servizi educativi per conto di numerosi Enti locali in provincia di Milano. Formatrice e progettista esperta in processi educativi e relazioni famigliari. Docente presso il Master di primo livello “Professione educatore” (UNIMIB).Consigliere di amministrazione della spin off a vocazione tecnologica BAMBINI Bicocca presso L’Università degli studi di milano Bicocca. Consigliere di Amministrazione del Consorzio COOPERHO (CGM).
Autrice di testi pedagogici sul gioco infantile e il mestiere dell’educare è componente del Comitato di redazione della Rivista di educazione, formazione e cultura Pedagogika.it.

VINCENZO LINARELLO

Vincenzo Linarello nasce a Locri nel 1970. Nel 1988 sente la vocazione a incarnare il Vangelo di
Gesù e fonda il Gruppo Akatistos che si occupa di pace, nonviolenza, mondialità e integrazione
di persone con handicap. Nel 1997 fonda la Comunità di Liberazione, una piccola comunità di vita dove oggi vive con la propria famiglia. Nel 2003 fonda GOEL – “il riscattatore” – una comunità di riscatto che opera per il cambiamento della Calabria. GOEL è oggi un Gruppo Cooperativo che raggruppa numerose attività sociali e imprenditoriali tra cui GOEL Bio e CANGIARI, il primo marchio di moda etica e bio dell’alto di gamma della moda italiana, nato dal recupero della tessitura a mano. GOEL ostacola il dilagare della ‘ndrangheta costruendo alternative economiche che dimostrano che l’etica non è solo giusta ma anche efficace. Nel 2016
viene nominato Fellow di Ashoka.

MARIA ANTONIETTA LUCIANI

Responsabile dei Servizi sociali e dell’Ufficio di piano del Comune di Tradate e della Comunità Montana del Piambello, in Provincia di Varese.
Si occupa di programmazioni sociali anche con la collaborazione degli enti del terzo settore e di servizi associati a favore di comuni di piccole dimensione.
Ha gestito azioni di programmazione partecipata e interventi di welfare generativo. Coordina progetti in partnership con enti pubblici e del privato sociale. Ha dato avvio ad una co-progettazione insieme al gruppo cooperativo CGM e a dodici cooperative sociali del territorio ad una piattaforma per la presentazione e l’acquisto di servizi sociali accreditati on line. Ha collaborato alla redazione del volume “appalti pubblici stazioni appaltanti e operatori” a cura A cura di Maria Agostina Cabiddu e Maria Cristina Colombo – Ed. Il  Sole 24 ore

 

EMANUELE MASSAGLI

EMMANUELE MASSAGLI è nato a Monza il 19 gennaio 1983. Dopo gli studi classici, ha conseguito le lauree triennale e specialistica in Economia all’Università Cattolica di Milano. Il lavoro di tesi specialistica ha ricevuto nel 2009 il premio “Marco Biagi” promosso dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali per la migliore tesi di laurea in materia di Lavoro.
È attualmente docente di Pedagogia del lavoro – Teorie e metodi per l’apprendistato, i tirocini e gli stage formativi presso l’Università degli Studi di Bergamo e assegnista di ricerca nella facoltà di Economia dell’Università di Modena e Reggio Emilia, presso la quale si occupa di progettazione e valutazione dei percorsi di alta formazione nell’ottica delle relazioni industriali. Fa parte del Collegio Docenti della Scuola di dottorato in Formazione della persona e mercato del lavoro dell’Università degli Studi di Bergamo.
È Presidente di ADAPT, Associazione per gli studi internazionali e comparati sul diritto del lavoro e sulle relazioni industriali, Modena.

DAVIDE MINELLI

CEO TECHSOUP ITALIA
Laurea in Giurisprudenza ed executive master in PMI e competitività. Dal 2002 al 2008 si è occupato di formazione professionale per il network EIPA – European Institute of Public Administration, per poi dedicarsi al Terzo Settore collaborando con il portale di informazione professionale Nonprofitonline.it e la Rivista Non Profit. Dal 2012 segue in Italia lo sviluppo del programma internazionale TechSoup fondando SocialTechno impresa sociale Srl di cui è amministratore delegato dall’agosto 2014.

ALESSANDRO MOLINARI

Vicedirettore generale e CFO di ITAS MutuA
Nato a Trento nel 1970. Laureato in Economia è iscritto all’albo dei Tributaristi.
In ITAS dal 1992, dirigente dal 2010 del settore finanza e bilancio.  Già presidente del Collegio Sindacale Fondo Unico Nazionale LTC (“non autosufficienza” dei dipendenti delle Compagnie di Assicurazione) e del fondo pensione dipendenti Gruppo ITAS, negli ultimi anni ha maturato anche un’esperienza come docente presso l’Università di Trento. Oggi è vicedirettore generale e CFO (Chief Financial Officer) di ITAS Mutua con responsabilità delle direzioni finanza, pianificazione strategica e controllo di gestione, amministrazione e bilancio, acquisti e servizi di Gruppo. Ricopre inoltre la carica di amministratore delegato di ITAS Patrimonio.

 

LAURA ORESTANO

Laura Orestano (@lauraorestano) è Amministratore Delegato di SocialFare, primo Centro per l’Innovazione Sociale in Italia e Presidente di SocialFare Seed, primo veicolo di impact seed money in Italia. Recentemente Laura è stata nominata Amministratore Delegato del Cottino Social Impact Campus primo campus formativo completamente dedicato alla creazione di impact culture. Laura ha una lunga esperienza industriale, in business strategy e innovazione sociale e ha lavorato in UK, USA, Lussemburgo e Germania. Altri titoli ed incarichi includono: EU Social Innovation Expert, Fellow of the Royal Society of Arts (UK), Jury Member della EU Social Innovation Competition. Nel 2016 Laura ha ricevuto il premio Women Economic Forum “Trailblazer Innovative Woman of the Decade” e nel 2018 è stata nominata Partner di ActionAid Onlus International

PAOLO VENTURI

Direttore di AICCON e The FundRaising School.
Componente del Consiglio Nazionale del Terzo settore e del Comitato Scientifico della Fondazione Symbola, del CNV – Centro nazionale per il Volontariato e della Social Impact Agenda per l’Italia. Membro dell’Advisory Board di Nesta Italia, della Consulta della cooperazione Regione Toscana e della Consulta della cooperazione sociale della Regione Emila-Romagna. Docente di imprenditorialità sociale e innovazione sociale presso Università di Bologna (CAF in Welfare Community Manager – Master in Economia della Cooperazione) e numerose altre università ed istituzioni. Fa parte della redazione della Rivista Impresa Sociale, collabora con numerose testate e blog fra cui Il Sole 24 Ore e Vita Magazine. Curatore di numerose ricerche e pubblicazioni tra cui gli ultimi due Rapporti sull’’Impresa Sociale in Italia (Iris Network e Altraeconomia), “Imprese ibride. Modelli d’innovazione sociale per rigenerare valori” (Egea), “Ibridi organizzativi” e la “Formazione continua nella cooperazione” (Il Mulino).

DON BRUNO BIGNAMI

Don Bruno Bignami, classe 1969 e sacerdote dal 1994, dal 2013 è parroco di Picenengo (Cremona) e dal 2016 è responsabile del tavolo di coordinamento pastorale del settore Servizi della Curia. Oggi insegna presso l’istituto teologico dei Seminari di Crema-Cremona-Lodi-Vigevano e presso gli Istituti superiori di Scienze religiosa di Mantova e di Crema-Cremona-Lodi, del quale è vicerettore. Don Bignami, inoltre, è stato recentemente riconfermato quale presidente della Fondazione “Don Primo Mazzolari” di Bozzolo, che guida ormai dal 2010.
Nel settembre 2018, la Segreteria Generale della Conferenza Episcopale Italiana ha nominato il sacerdote cremonese direttore dell’Ufficio nazionale per i problemi sociali e il lavoro (Giustizia, pace e custodia del Creato) con delega speciale per l’Apostolato del Mare e il Progetto “Policoro”.  Scrittore affermato, ha al suo attivo diverse pubblicazioni e articoli, in particolare sulla figura di don Mazzolari e su tematiche morali e di etica ecologica. In tal senso don Bignami è stato uno dei commentatori che ha curato l’edizione commentata dell’enciclica Laudato si’
di Papa Francesco edita da EDB. Da segnalare anche, nel 2012, la pubblicazione di “Terra,
aria, acqua e fuoco – Riscrivere l’etica ecologica”.

 

IRENE PALUMBO

Irene Palumbo è un Business Developer Manager presso Rina Service – ente di prestigio in ambito Servizi di Controllo, Verifica e Certificazione per la Qualità, Salute e Sicurezza, Ambiente e Responsabilità Sociale – in cui ha il compito di sviluppare commercialmente l’area assegnata promuovendo l’intero pacchetto dei servizi Irene ha un’esperienza pluriennale nel settore, maturata anche grazie a precedenti esperienze con Multinazionali presenti in maniera strutturata in Italia. Ancor prima, nel 1998, inizia il suo percorso professionale grazie ad un’esperienza altamente formativa della durata di 4 anni, lavorando presso una nota e rispettabile agenzia immobiliare del gruppo Tecnocasa. Oggi Irene è particolarmente dedicata a ricercare e promuovere nuovi modelli, anche di certificazione, utili ai fini della valutazione di impatto sociale

FRANCESCO TANINI

Francesco Tanini, nato a Firenze il 16/08/1987 è coordinatore del progetto “Family Hub: mondi per crescere” per il Gruppo Cooperativo Co&So. Avvia il suo percorso formativo all’interno della Federazione Italiana dei C.E.M.E.A., di cui attualmente è formatore esperto nei metodi dell’Educazione Attiva. Laureato in Scienze dell’Educazione Sociale presso l’Università degli Studi di Firenze, concentra la sua azione educativa attorno ai temi del gioco e della relazione ludica, con particolare attenzione al board-game design e ai processi di gamification.

ALESSANDRO ISIDORO

Giornalista di scienza, tecnologia e innovazione sociale per Tirwù e Project Manager per numerosi progetti per la società di consulenza multimediale Hublab, faccio dell’eclettismo e dell’ibridazione dei saperi la mia arma principale per divulgare l’utile e il bello – con tutti i media, per tutti i pubblici. Racconto il futuro e cerco di realizzarlo; anche per questo, a luglio 2019, ho creato con altre ragazze e ragazzi di tutta Italia la Social Innovators Community: una rete nazionale di giovani innovatori sociali e spiriti indocili – per cercare di cambiare qualcosa (nel nostro piccolo) dal basso, in modo orizzontale e democratico, nell’ecosistema italiano.

 

ANDREA PIGNATTI

Presidente di InEuropa Srl società di servizi sui finanziamenti comunitari per Enti pubblici (Comuni, Province, Regioni), Enti privati, Fondazioni ed Associazioni. Svolge attività di informazione specializzata (supporta lo sviluppo del Portale della Regione Emilia-Romagna Europafacile.net), formazione (aggiornamento e sviluppo di percorsi di project work sui programmi europei) e assistenza tecnica sui progetti europei sia a livello progettuale che gestionale. E’ docente presso il Dipartimento di Lingue di Scuole Civiche di Milano Fondazione di Partecipazione. Nominato il 19 maggio 2011 “docente di chiara fama” con Decreto n. 118 del 2011 del Presidente dalla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

CARLO RICCI

Agronomo, appassionato di produzioni tipiche e identità locale, Carlo Ricci lavora da più di venti anni come esperto indipendente nello sviluppo territoriale e rurale dividendosi fra la promozione ed il coordinamento di progetti locali nell’entroterra abruzzese e la consulenza, come policy advisor, valutatore e formatore, ad istituzioni di livello nazionale ed internazionale. Su tali temi ha insegnato, pubblicato scritti ed è intervenuto in convegni.

GUIDO CISTERNINO

Guido Cisternino è responsabile della divisone commerciale Terzo Settore e Economia Civile di UBI Banca. In questi anni ha strutturato diverse iniziative innovative (ie social bond, project finance ad impatto sociale) e costruito diverse importanti relazioni e partnership con primari enti del terzo settore laico e religioso. In precedenza ha maturato diverse esperienze nel campo finanziario e creditizio. In qualità di esperto, ha partecipato a diversi tavoli istituzionali (ie nel 2014/15 Advisory Board Italiana-Task Force G8 e nel 2017 Ministero delle Politiche Sociali nell’ambito della Riforma del Terzo Settore) in materia di finanza sociale. Guido si è laureato all’Università L. Bocconi in Economia e Commercio con specializzazione in Finanza Aziendale ed è Analista Finanziario AIAF. Attualmente è componente del Consiglio Direttivo di Social Value Italia, associazione volta a promuovere in Italia la cultura e la pratica della misurazione del valore sociale

 

CLAUDIA FIASCHI

Nata a Firenze il 25 gennaio 1965, è da sempre attiva nel settore della cooperazione sociale, con particolare attenzione al mondo dell’infanzia e dell’educazione. Attualmente è Portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore e ricopre anche le seguenti cariche: è Presidente di Confcooperative Toscana e Vicepresidente Nazionale di Confcooperative Italiane; Amministratore della cooperativa sociale l’Abbaino di Firenze; Responsabile dell’area ricerca e sviluppo del Consorzio Co&So Firenze; Vicepresidente del Consorzio Pan – Servizi per l’infanzia; Vicepresidente di Italia Consulting Network; Vicepresidente di Coopermondo. Nel 1987 è socia fondatrice della Cooperativa sociale L’Abbaino di Firenze, quindi è stata Presidente del Gruppo Cooperativo Nazionale CGM, la più vasta rete italiana di imprese sociali, ha ricoperto il ruolo di coordinatrice e, successivamente, di vicepresidente di ENAIP Firenze e Direttrice del Consorzio Co&So di Firenze. Dal 2013 al 2015 è stata Presidente dell’Alleanza delle Cooperative Italiane – Toscana.

 

GIUSEPPE BRUNO

Barese di nascita, Giuseppe Bruno (1969) è da sempre attivo nel mondo della cooperazione. Si avvicina nel 1992 al volontariato in ambito culturale e ambientale con l’associazione Movimento Azzurro della quale ne diventa presidente sino al 2000, e successivamente nel 1997 in ambito socio-assistenziale con l’Associazione L’Albero Azzurro. Nel 1999 fonda la cooperativa sociale Il Puzzle con specifica attenzione all’infanzia e adolescenza della quale ne è stato presidente sino al 2015, mentre nel 2003 si specializza nella gestione di organizzazioni del terzo settore e frequenta il master a Trento in Management in Impresa Sociale e Cooperazione Sociale. Negli anni successivi ha coordinato servizi complessi socio-assistenziali, educativi e sociosanitari. Dal 2010 al 2016 è stato Presidente del Consorzio Reti Meridiane che associa i consorzi di Puglia, Basilicata e Molise. Attualmente è presidente del Gruppo Cooperativo CGM e del Consorzio La Città Essenziale, di cui gestisce le relazioni imprenditoriali ed istituzionali e le attività strategiche di impresa sociale con riferimento ai servizi di welfare e di sviluppo locale. Ha sviluppato modelli innovativi in ambito energetico, turismo sociale, agricoltura sociale, housing e rigenerazione urbana, tutti finalizzati all’inserimento lavorativo e al sostegno delle comunità. Dal 2010 al 2018 ha ricoperto il ruolo di Vice Presidente Nazionale Federsolidarietà-Confcooperative con la delega al Mezzogiorno. È consigliere di amministrazione di Inecoop. Dal 2016 è presidente di Confcooperative Basilicata. Dal 2013 al 2019 consigliere di amministrazione del Gruppo Cooperativo CGM, dal 2016 vice Presidente ed è stato eletto presidente del Gruppo il 24 maggio 2019.

MAURIZIO DAVOLIO

Maurizio Davolio ha dedicato con passione e competenza l’intera vita professionale al turismo, impegnandosi in particolare sui temi dell’etica e della sostenibilità applicati al settore, dimostrando una visione originale e innovativa dello sviluppo nel lungo termine.
È stato fra i fondatori di ECPAT; è stato uno dei fondatori di AITR di cui è presidente dal 2004; fra i fondatori della rete europea EARTH di cui è ancora presidente; da ottobre 2018 è Vice Presidente di OITS/ISTO, Organizzazione Internazionale del Turismo Sociale in cui ricopre il coordinamento della commissione Turismo responsabile, solidale e di comunità.
Ha ricoperto per diversi anni il ruolo di Responsabile del settore Turismo di Legacoop Nazionale.  È membro del Consiglio Nazionale per la Cooperazione allo Sviluppo presso il Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale.

BIAGIO MISSANELLI

Mi chiamo Biagio Missanelli, ho 55 anni. Appartengo a quella generazione di cooperatori che ha fatto lo scuot e il Servizio Civile, nell’ultimo anno che si chiamava ancora Obiezione di Coscienza.  Ho fatto l’università a Bologna e mi sono laureato in Filosofia. Abbiamo fondato la nostra cooperativa Sociale a Ferrara, dove vivo, che abbiamo chiamato Il Germoglio il 17 maggio del 1991, solo pochi mesi prima della pubblicazione della legge 381/91 La cooperativa A+B  si occupa a tutt’oggi di bambini con difficoltà, asili, interventi domiciliari con minori, rapporti con le scuole, ristorazione, rifiuti, biciclette ecc (www.ilgermoglio.fe.it). Sulla rendicontazione sociale, abbiamo svolto un lavoro interessante con Aiccon sulla metodologia Valoris per l’impatto sociale con gli inserimenti lavorativi. Facciamo il Bilancio Sociale dal 2007 e il Bilancio di Sostenibilità dal 2016. Ho appena terminato il Master sull’Economia della Cooperazione all’Università di Bologna

 

SABINA BELLIONE

Sabina Bellione, Senior Project Manager di CGM

Dopo la laurea in Filosofia, ha conseguito un Master in Gestione dei servizi pubblici al Politecnico di Milano. Da allora, ha lavorato nel campo dello sviluppo locale per supportare l’avvio e lo sviluppo delle imprese sociali. Per dieci anni è stata vicepresidente di un’associazione di datori di lavoro delle cooperative a livello regionale che si occupa di sostegno e sviluppo delle imprese sociali ed è stata presidente del Consorzio Sociale Light (un consorzio di imprese sociali con sede in Italia) ed è stata responsabile di tutte le attività concernente l’economia sociale e l’inclusione sociale rivolte a diversi tipi di gruppi destinatari svantaggiati (ad esempio disabili, rifugiati ecc.). In oltre 20 anni di esperienza ha sviluppato competenze approfondite e approfondite su tutte le questioni relative allo sviluppo dell’economia sociale, dalle tecniche di avviamento ai sistemi e meccanismi di finanziamento, a strategie di sviluppo efficaci e internazionalizzazione

CHIARA PENNASI

Dopo la laurea in economia e commercio con specializzazione in economia politica, presso l’Università Luigi Bocconi di Milano, e un breve periodo come assistente di ricerca presso la stessa università, si è occupata di sviluppo locale dedicandosi a start up, servizi alle piccole medie imprese, responsabilità sociale d’impresa, organizzazioni no profit e cooperazione sociale. Dal 2013 è direttore della Fondazione Triulza e ad Expo Milano 2015 del Padiglione della Società Civile.